martedì 1 maggio 2012

Il Prodotto di Maggio 2012


La Zucchina julienne

Valori nutrizionali: 13 Kcal per 100 gr.


La Zucchina (chiamato anche Zucchino) che consumiamo sulle nostre tavole e’ il frutto immaturo della pianta ‘Cucurbita pepo’. E’ una pianta molto gracile, con il fusto erbaceo flessibile che cresce strisciante sul terreno o rampicante. La pianta produce fiori (fiore di zucca) molto utilizzati in cucina.



Mamopizza usa........ Zucchine fresche, affettate e arrostite nel forno a legna, giornalmente. Preferibilmente, quando disponibile,  prodotto locale.



Acquisto.........  le Zucchine fresche devono essere sode, con la buccia, tesa e dal colore brillante, che presenta una leggera peluria. E’ preferibile scegliere sempre le Zucchine piccole, perche’ piu’ dolci e saporite.

Conservazione....... le Zucchine vanno conservate in luogo fresco e asciutto a 5/10°. In frigorifero, nello scomparto per le verdure, si mantengono per 7/10 giorni. Per conservarle in freezer bisogna prepararle prima: tagliate a dadini, rondelle o julienne, ben sistemate all’interno di piccoli sacchetti. In questo modo possono essere cucinate senza doverle scongelare.


In cucina....... la Zucchina e’ un ortaggio molto versatile in cucina. Possono essere consumate sia crude sia cotte, nelle piu’ svariate maniere: alla griglia, trifolate, bollite, fritte, stufate. Sono adatte per tutte le portate: minestre, minestroni, passate, pasta, risotti, secondi di carne e pesce, contorni e insalate, quiches e frittate. La zucchina e’ presente in tantissime le pietanze tipiche regionali.

Proprieta' nutrizionali....... La Zucchina e’ particolarmente ricca di acqua (90%) e con pochissime calorie, e’ povera di sale, contiene vitamina B1, B2, C e PP, calcio, ferro e fosforo.

Storia e curiosita'.... La Zucchina che consumiamo oggi e’ del genere Cucurbita, pianta  diffusa in tutto il mondo, ma originaria dell’America Centro settentrionale. Fino alla scoperta dell’America nel bacino del mediterraneo, si conosceva e si consumava solo il genere ‘Lagenaria’ originario dell’Africa. La pianta della Zucchina arrivata dall’America, contrariamente al pomodoro e alla patata (verso le quali si mostro’ molta diffidenza), ha avuto subito fortuna: La Zucchina, infatti, anche se di genere diverso era gia’ un prodotto culinario sin dai tempi dell’antica Grecia e degli antichi Romani.
Il genere ‘legenaria’ ha fiori bianchi, quando matura diventa legnosa. Si usava come ‘spugna abrasiva vegetale’ o come contenitore per acqua, vino e sale (da qua il detto ‘avere poco sale in zucca’).

Il genere ‘cucurbita’ presenta due specie: la specie ‘pepo’ (ha il picciolo del frutto a sezione stellare) e la specie ‘maxima’ (ha il picciolo del frutto a sezione circolare)

Le Pizze di Gennaio 2017